Fu vera caccia all’uomo…

La lettera che vediamo nelle due foto fronte/retro, con ancora spillate le ricevute di ritorno, fu inoltrata in tariffa raccomandata con l’uso del commemorativo Canova (Sassone n. 814) 80 lire isolato (25 lettera primo porto + 55 lire diritto di raccomandazione), spedita da Agazzano (PC) il 4 settembre 1957 per Gazzola (PC) dove giunse il 5 settembre 1957, ma non venne recapitata e inviata da qui a Bettola (PC).

Crema espressi postalizzati

Questo particolare bollo, di cui si riscontra un saltuario impiego veniva apposto solo su corrispondenza per la quale era richiesta la consegna per espresso. La busta che presento conteneva stampati commerciali e venne spedita da Milano a Crema il 5 novembre 1980 in tariffa espresso e, trattandosi di stampati, in tariffa “STAMPE ESPRESSO”, come indicato dal mittente sul fronte.

Il Portalettere augura:”BUONE FESTE NATALIZIE E BUON CAPODANNO” 1904

L’amico architetto Beppe Ermentini, fondatore del circolo filatelico di Crema, profondo conoscitore della Storia Postale, autore del libro insuperabile “Calendario Postale” emessi dalle Poste Italiane ricercava con grande impegno i segni postali che i porta lettere imprimevano sulle corrispondenze non recapitate per indirizzo insufficiente o perché il destinatario non era conosciuto dal portalettere