Giovanni Boccaccio

Il nome di Giovanni Boccaccio, autore toscano del XIV secolo, è strettamente legato al suo capolavoro più noto, il Decameron, e in particolare alle sue parti più audaci e provocanti. Non è sorprendente quindi che il termine “boccaccesco” sia spesso utilizzato per descrivere un approccio disinibito e audace nei confronti della sessualità.

Francesco Petrarca

Francesco Petrarca, è un autore degli inizi del 300, si trova quindi a vivere tra due età: il Medioevo, di cui non nega del tutto i valori e l’Umanesimo, apportatore di cultura moderna. Date le cambiate condizioni politiche e sociali, egli è convinto che l’autorità dell’impero sia caduta in ridicolo e che il papato si sia discreditato, a causa delle lotte con gli imperatori, delle eresie e del suo trasferimento ad Avignone.

Giosuè Carducci

Giosuè Carducci nasce il 27 luglio 1835 a Valdicastello, vicino Lucca, e fino al 1839 vive immerso nel meraviglioso paesaggio toscano della Maremma. Nella sua esperienza personale, questi anni in Toscana rivestono un ruolo fondamentale per la formazione della sua sensibilità: l’immagine di una natura incontaminata, energica e vitale accompagnerà tutta la sua produzione poetica.