a cura di Vlad l’Opinionista


Salve,oggi torno sull’argomento tv.
Da una ventina d’anni,poco piu’ o poco meno,esistono i cosidetti reality.

Premetto che non ho mai visto neanche un minuto di nessun tipo di reality.
Mi sono sempre documentato su cosa fossero questi reality,intrigante ripetere questo inglesismo, e cosa volessero rappresentare o significare.
Verso la fine degli anni ’90 ci fu un film che credo sia stato il precursore di tutti,The Truman show.Per chi non lo avesse visto e non ne avesse mai sentito parlare vi diro’ in poche parole di cosa trattava.
Telecamere nascoste riprendevano per anni un tale e ne seguivano lo svolgimento della vita fino all’eta’ adulta.Gli altri interpreti erano attori che per anni si prestavano a questa amara commedia.La gente seguiva in televisione per decenni le puntate, appassionandosi al protagonista e alla sue vicende ora allegre ora tristi come e’ la vita.
Il protagonista della storia solo alla fine del film scopre che era tutto falso.
Nel film c’era fantasia ed irrealta’ e questa surreale situazione suscitava anche una certa inquietudine.
Bene,e’ molto probabile che chi ha inventato questo genere di intrattenimento abbia preso lo spunto da quel film.
Da noi “il grande fratello” suppongo sia stato il primo.
Adesso arriviamo al punto principale.
Si mettono un certo numero di individui di entrambi i sessi in uno studio allestito appositamente come una confortevole casa,a volte anche con piscina e palestra,e se ne seguono le giornate.

Gli interpreti di questa povera messinscena devono cercare di mettersi in evidenza tirando fuori ora il lato migliore,ora quello peggiore del loro carattere.
A turno,secondo il gradimento del pubblico(?),vengono eliminati.Non mancano le finte litigate,non so se siano mai arrivati alle vie di fatto,sempre per la platea.
Alla fine c’e’ un vincitore a cui si aprono potenzialmente le strade della popolarita’ .
Alcuni hanno fatto strada dimostrando di avere anche un po’ talento artistico.Molti altri sono rimasti delle nullita’ anche se hanno vinto.
C’e’ da dire che fin dalla selezione iniziale per decidere chi mettere nelle famosa casa,ci sono i predestinati,ovvero chi sceglie ha gia’ sentito parlare di alcuni tra questi candidati.
Cosi’ prende l’avvio la trasmissione.
I telespettatori,milioni senza dubbio,sono attratti da quello che succede nella casa.
Cosa mangia a colazione Pinco,se va in bagno regolarmente Pallino,se Olivia fa la doccia o preferisce il bagno,quanti minuti di cyclette ha fatto Caio.Poi arriva la sera e l’interesse si fa pruriginoso.I vari tentativi di accoppiamento,quelli che vanno a buon fine e quelli che falliscono.
I conseguenti litigi,le gelosie e il giorno seguente si ricomincia.
Mentre accade tutto cio’,un numero impressionante di telespettatori e’ incollato alla tv come fosse il buco della serratura della casa.Aggiungiamo pure che anche il comportamento dei vari componenti e’ in gran parte pilotato dalla regia.
Ricapitoliamo.Abbiamo questa casa con molti comfort,abbiamo questi poveri personaggi messi li’ dentro con la speranza di diventare qualcuno,di testa loro mettono poco,non parliamo dei”dialoghi”che avvengono tra questi individui perche’sono quanto di piu’ squallido la mente umana possa produrre.E’ qui che interviene il giudizio della massa.
E’ tutto finto,i componenti del misero staff fanno cagare,parlano come trogloditi?
Va benissimo,cosi’ capiamo la “storia” e quello che dicono!!!


Gli articoli di “L’Opinionista”

[catlist name=lopinionista numberposts=1000]