a cura della Redazione di “Salute & Benessere”


L’haloterapia o terapia del sale è un toccasana per le vie respiratorie. Scopriamo insieme le origini e i benefici di questo trattamento.

Se volete rigenerare il vostro apparato respiratorio, migliorare un’allergia o prevenire il raffreddore, l’haloterapia è ciò che fa al caso vostro. Scopriamo insieme di cosa si tratta e quali sono i suoi benefici.

Che cos’è l’haloterapia?

Haloterapia significa terapia del sale. Si tratta infatti di una terapia basata sull’assorbimento da parte dell’organismo delle particelle nebulizzate di cloruro di sodio, contenenti numerosi elementi benefici come iodio, magnesio, ferro, zinco, rame, litio e potassio oltre al sodio; un vero e proprio toccasana per la pelle e per l’apparato respiratorio. Non a caso è sempre più usata per contrastare i malanni di stagione in quanto aiuta a mantenere pulite le vie respiratorie, tenendo lontano virus e batteri, patogeni di infezioni e infiammazioni. Per tale motivo è consigliata soprattutto ai bambini, ai soggetti allergici e con disturbi respiratori.

Si tratta di un trattamento naturale, senza farmaci, che pulisce e disinfetta le vie respiratorie, agendo su tosse, raffreddore, asma e sinusite, bronchite e infezioni virali. Non è un’alternativa alla terapia farmacologica, ma un trattamento complementare. In Paesi quali PoloniaSlovacchiaUngheria, ma anche Germania e Austria, però, l’haloterapia è riconosciuta come cura respiratoria ed è considerata una terapia medica autorizzata al pari della farmacologica.

I benefici dell’haloterapia

L’haloterapia comporta una serie di effetti benefici per l’organismo. L’aria salina inalata ha infatti una funzione antibatterica (in particolare nei confronti di pneumococchi e stafilococchi) e antinfiammatoria. Grazie all’haloterapia i tempi di infiammazione vengono ridotti in quanto ripulisce e ripristina il corretto funzionamento delle ciglia che si trovano all’interno delle vie respiratorie.

Molte persone prenotano sessioni di haloterapia per prevenire malanni di stagione, riniti e allergia a graminacee, polvere e altro, ma anche problemi della pelle. L’azione del sale ha infatti un effetto disinfettante contro dermatiti, eczemi, orticaria, psoriasi, ipersecrezione sebacea, micosi, eruzioni e acne.

L’haloterapia ha effetti benefici anche sulla cellulite. Una volta inalati, i sali aiutano infatti a contrastare la ritenzione di liquidi.

In molte grotte di sale si organizzano anche corsi di rilassamento, quali meditazione, yoga e pilates, in quanto il sale offre giovamento non solo per il corpo, ma anche per la mente. Gli ioni del sale creano, infatti, un’atmosfera rilassante.

I benefici del sale, soprattutto per le vie respiratorie, sono noti da decenni.

Tutti i medici raccomandano di respirare a pieni polmoni aria di mare al fine di ripulire l’apparato respiratorio e attuare o prevenire disturbi infiammatori, oppure prescrivono, soprattutto ai bambini, soluzioni saline da spruzzare direttamente nel naso o inalare tramite aerosol.

Al fine di ridurre i tempi di infiammazione, alla cura farmacologica, potete affiancare, appunto, l’haloterapia. Una seduta di 45 minuti equivale per il nostro corpo a tre giorni al mare.

Le origini

L’haloterapia ha origini molto antiche. Già Ippocrate consigliava inalazioni di vapori e acqua salata per trarre sollievo e beneficio in caso di infiammazioni alle vie respiratorie. Anche i monaci del Medioevo curavano i pazienti portandoli nelle grotte salmastre.  Tuttavia, i primi studi scientifici sul microclima delle grotte di sale sono da attribuire al medico polacco Felix Boczkowski, il primo a rendersi conto, a metà Ottocento, dei benefici del sale. Nel 1843 egli scoprì che l’aria delle miniere di sale era ricca di particelle saline (il principale effetto curativo nei disturbi respiratori) e osservò che coloro che lavoravano nelle miniere e respiravano queste particelle avevano una salute migliore della media della popolazione dell’epoca.

Intuì, dunque, che le particelle saline, contenute e racchiuse nelle miniere, avevano un effetto benefico sulle persone che le respiravano.

Secondo i suoi studi, l’organismo assorbirebbe le particelle di cloruro di sodio, attraverso la pelle e i polmoni, traendone giovamento, soprattutto a livello degli organi dell’apparato respiratorio.

Controindicazioni

L’haloterapia non ha particolari controindicazioni. E’ indicata soprattutto per i bambini, che vedranno aumentare le proprie difese immunitarie, per le donne in gravidanza, che hanno bisogno di un apporto di iodio maggiore, per coloro che sono affetti da stati di depressione e stress, ai fumatori e a chi abita in centri urbani particolarmente inquinati.

Tuttavia, è sconsigliata a pazienti chemioterapici, a chi soffre di ipertensione grave, insufficienza coronaria, tubercolosi attiva, insufficienza o tumore renale, ipertiroidismo, particolari infezioni agli occhi o alla pelle. L’haloterapia è da evitare anche in caso di stati febbrili, sintomatologie acute legate all’apparato respiratorio, epistassi recenti ed emottisi.

Si raccomanda dunque di consultare sempre il proprio medico prima di sottoporsi a un ciclo di trattamenti nelle stanze o grotte del sale.

Quante sedute fare e dove effettuarle?

Le sedute di haloterapia possono essere effettuate in stanze di sale o grotte di sale, all’interno delle quali ci sarà un microclima saturo di cloruro di sodio (naturale e artificiale).

La grotta di sale è un ambiente completamente rivestito da blocchi di sale, presi direttamente dalle miniere salmastre.

Le stanze di sale sono invece rivestite di sale artificiale e sale himalaiano (per questo sono di colore rosa), che è particolarmente rilassante e terapeutico. Con l’ausilio di un generatore che crea un flusso d’aria costante, in queste sale viene poi nebulizzato il sale autentico, proveniente da grotte esistenti in natura. In queste aree, l’umidità varia dal 40 al 60%, mentre la temperatura si aggira sulla ventina di gradi centigradi.

Non bisogna fare altro che entrare in una di queste grotte o sale e respirare a pieni polmoni per circa 45 minuti. Si avranno benefici già dalla prima seduta.

Il costo di una seduta si aggira intorno ai 20 -30 euro, a seconda della struttura. Si consiglia di acquistare dei veri e propri pacchetti (per un minimo di 8/10 sedute) o abbonamenti per usufruire di promozioni e per trarre tutti i benefici del sale.

Se si vuole ottenere qualche beneficio anche in casa, è possibile acquistare le lampade di sale.


Gli articoli di “Salute & Benessere”

Lascia un commento