di Tina Gencarelli


Considerato questo tempo sospeso e di restrizioni che stiamo vivendo …
Quest’anno il presepe sarà ancor di più un simbolo del Natale all’interno delle famiglie, sarà un angolo di fede domestica nel quale riporre speranza e fiducia per un futuro diverso e migliore,
In questi giorni, anche in tante case vengono preparati l’albero ed il presepe , questi due segni natalizi, per la gioia dei bambini e anche dei grandi. Sono segni di speranza, specialmente in questo tempo buio e di ansia .
il presepe non deve essere solo un segno della tradizione,
Ma ..dobbiamo costruire anche un presepe nel nostro cuore, … cioè uno spazio interiore perché Gesù nasca in ciascuno di noi.
Abbiamo bisogno in questo Natale del passaggio di Dio nella nostra vita, del suo “tocco” che guarisca la tristezza e ci trasmetta la speranza. Abbiamo bisogno di sentire la sua presenza, soprattutto lì dove ci sarà sofferenza ,la solitudine, ed i posti vuoti nelle tavole familiari,
Questi spazi vuoti, che saranno motivo di grande sofferenza, siano colmati dalla speranza ed alla serenità che viene da Dio.
Il Natale rimarrà sempre la più bella festa …è il tempo di Dio per l’uomo….il tempo
Che nei nostri cuori diventa speranza…
Allora, … Nessuno tocchi il PRESEPE che ho deciso di realizzarlo nel mio cuore.
Quindi, ora preparo il presepe con grande cura e… potrò dire :
“ … te piace o presepe mio”??…


Le pagine di “Natale In…2021”

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments