Editore musicale

Da cantautore a produttore discografico. È la parabola di questo cagliaritano oggi residente a Roma. La prima autentica esperienza musicale è maturata all’indomani del completamento del servizio di leva quando, a Bologna, formò un gruppo denominato Giuliano e i Classici. Questi ultimi erano anche loro ex commilitoni e, prima del servizio militare, compagni d’avventura di Giuliano Spiga in qualche effimero gruppo rock a Cagliari; erano infatti i sardi Giancarlo Meloni alle percussioni e Roberto Pitzalis al basso ed il tastierista di origine egiziana Angelo Settembre. Il gruppo, formatosi intorno al 1969, propose classica musica melodica italiana di quegli ultimi anni in diversi locali non soltanto a Roma dove poi si era trasferito stabilendo la sua sala prove nel quartiere di Monteverde. I Classici suonarono così a Milano, Genova, Torino, Bologna, Firenze, Venezia, Napoli, Padova, Taormina, Sardegna e in tutta la penisola italiana con il loro repertorio di musica da night, ma senza arrivare ad alcuna incisione discografica o elaborazioni di brani di propria composizione. Dopo circa quattro anni il sodalizio si sciolse e Giuliano Spiga ottenne una serie di impegni come cantautore dalla International Corporation, un’agenzia che operava a Roma e che così gli consentì di esibirsi per lunghi periodi anche all’estero: ad Abidjan in Costa d’Avorio, a Saint Thomas nelle isole Vergini a Parigi, in Svizzera a Basilea. In quest’ultima località il cantutore cagliaritano ha soggiornato per due anni svolgendo l’attività di disc jockey in un affermato locale, l’Happy Music. Di li a poco l’esordio discografico con un singolo comprendente due brani scritti dallo stesso Spiga e che ottennero qualche segnalazione della critica: “Sole mare e te” e “Terra di Sardegna”, per i quali ricevette due premi. Seguì un’altra manciata di 45 giri, anche con un gruppo, la GS Love Music, poi, nel 1981, la decisione di dare una svolta definitiva alla sua attività artistica. È in quell’anno infatti che, dopo una serie di tentativi andati a vuoti per costruire una o società con l’arrangiatore Toto Torquati, l’attrice Rossella Como ed altri artisti come Miranda Martino, destinata alla creazione di una casa discografica, Giuliano Spiga decise di fare tutto da solo. Il 18 Dicembre 1981 a Roma, dove si è ormai stabilito da qualche anno, mette in piedi la GS Music una sua personale etichetta indipendente che esordirà qualche mese dopo mettendo sul mercato un nuovo singolo dello stesso cantautore isolano. È “Fantasma blu”, abbinato a “Risveglio”, un brano che divenne sigla di un programma radiofonico di Radio Uno. Il brano del lato “A” venne anche inciso in versione inglese da un cantante italo-americano, Gerry Handers, che reinterpretò in inglese anche un altro brano di Spiga, “Ma quale amore”, facendolo diventare “Please come back”. L’avvio della casa discografica riduce però la possibilità di Giuliano Spiga di poter continuare a incidere le sue nuove canzoni; il ruolo di direttore artistico dell’etichetta discografica infatti non gli concede molto spazio per la sua personale attività e si concentra così nella produzione di lavori di altri artisti come il sassofonista Mauro Nardi, la stessa Miranda Martino o il giovane Alessandro De Gerardis che interpreta nel suo primo 45 giri un brano di Spiga – De Gerardis, “Autostrada”. Ma la GS Music tende a specializzarsi nella produzione di dischi destinati al mercato promozionale. Si tratta di brani prettamente strumentali impiegati nella sonorizzazione di programmi radiofonici. Questa operazione viene compiuta anche con un gruppo orchestrale chiamato Spiga Band, allestito da Giuliano Spiga nel 1990 e che ha già prodotto due LP strumentali in cui lo stesso Spiga compare come compositore ed arrangiatore. Nell’entourage dell’etichetta del cantautore cagliaritano ruota anche un altro artista sardo il pianista sassarese Roberto Fogu, da tantissimi anni residente nella capitale, dove ha svolto un’intensa attività di piano bar ed ha inciso numerosi dischi. L’ultima traccia discografica di Giuliano Spiga come cantautore risale al 1988 con l’uscita del singolo “Star”, brano scritto da lui stesso, in collaborazione con Alessandro De Gerardis. Ora la sua attività è tutta concentrata nelle produzioni della GS Music; vanta anche una partecipazione con l’etichetta della capitale la Iris Record, fondata dallo stesso Spiga. Non è da escludere, nel 2010, un ritorno alle incisioni con del materiale raccolto in questi anni.

Contatti :