a cura della Redazione GreenMe


Il flirt può essere considerato un tradimento? La risposta non è così semplice. Ecco cosa ne pensano gli esperti.

Flirtare vuol dire amoreggiare per piacevole gioco o passatempo, con rapporti che stanno fra l’amicizia e l’amore. Spesso però il termine “flirt” viene utilizzato per indicare un tentativo di tradimento e considerato un’azione fugace che provoca eccitazione e induce all’infedeltà.

Sentirsi corteggiati e vedere il proprio corteggiamento ricambiato è una cosa che piace a tutti ma se si è coinvolti in una relazione seria e stabile flirtare equivale a tradire?

Non esiste una risposta univoca a questa domanda, perché ognuno ha una sensibilità diversa. Ogni coppia definisce i propri confini a seconda di esigenze diverse: per qualcuno, flirtare con altre persone è visto come un inganno al proprio partner, per altri significa solo aggiungere un po’ di pepe alla coppia. Si tratta effettivamente di una questione piuttosto complicata, in cui rientra anche l’implicazione della presenza o meno di un atto fisico. In ogni caso, un semplice flirt può rivelarsi motivo di problemi e perdita di fiducia.

La psicologa Michelle Croyle sostiene che dipende tutto dall’intenzione e dall’integrità del cuore della persona. Qualcuno potrebbe semplicemente essere molto estroverso con gli altri, anche se ciò potrebbe comunque offendere il partner e creare risentimento. In tal caso, la dottoressa Croyle consiglia di condividere i propri sentimenti e lavorare insieme a una soluzione accettabile per entrambi.

Anche la terapista famigliare Tiffany C. Brown ha condiviso un’opinione simile: alcune coppie non considerano il flirt come un inganno perché non rappresenta una minaccia per la coppia; altri, invece, lo considerano irrispettoso.

E’ importante per ogni partner negoziare le proprie esigenze e scendere a compromessi, suggerisce la psicologa di coppia Anita A. Chilipala. Alcune persone sono socievoli, carismatiche e si divertono a flirtare sapendo che non ne verrà fuori nulla. Tuttavia, questo atteggiamento può rompere la fiducia e far sentire insicuro un partner. In questo caso, è importante negoziare le proprie esigenze col partner.

Secondo gli esperti in materia, se la coppia è a suo agio con il flirt e non lo considera una minaccia, allora non si tratta di tradimento; al contrario, se non lo è, certamente può essere considerato una violazione della sicurezza nella relazione. Indipendentemente dal fatto che porti o meno a tradimenti fisici, si tratta di mantenere i confini e di avere rispetto per la relazione e il partner”, afferma Sophia Reed, consulente di coppia.

Insomma, lo abbiamo capito: ogni relazione è diversa e, a seconda dai confini stabiliti con il proprio partner, la risposta può variare da coppia a coppia. Ciò che non cambia, tuttavia, è che la comunicazione e il rispetto sono molto importanti quando si tratta di mantenere una dinamica sana.

Concludendo quindi, si evince che una risposta univoca purtroppo o per fortuna non c’è. Flirtare, a quanto pare, per la maggior parte degli esperti non è un vero e proprio tradimento. Si tratterebbe, infatti, di un modo di esprimere la propria natura. Ci sono persone, infatti, che sono decisamente più socievoli ed estroverse delle altre, che si divertono a “giocare” con una “preda” o che, semplicemente, apprezzano il fatto di poter “immaginare” una vita diversa, una volta ogni tanto. Questo vuol dire che sono dei traditori seriali? Con ogni probabilità la risposta è no. Ma, come in ogni situazione, poi arrivano i problemi. Se il flirt finisce per rovinare la fiducia che hai nel tuo partner o per creare situazioni poco gradevoli, il gioco potrebbe non valere la candela. Per essere sicuri di non fare male a nessuno, quindi, varrebbe la pena cercare di capire prima, insieme, che cosa siamo disposti a sopportare e perché.


Gli articoli di “Dinamiche di coppia …e dintorni”

[catlist name=dinamiche-di-coppia-e-dintorni numberposts=1000]