a cura della Redazione GreenMe


La decisione di interrompere una relazione può essere logorante e complicata per entrambe le parti. Tuttavia, a volte è indispensabile e se lo fai in maniera rispettosa e pacifica, potrai trasformare la sofferenza della separazione in una fonte di profondi insegnamenti ed in un momento di crescita personale.

La rottura di una storia sentimentale è sempre dolorosa, è la chiusura di una parentesi nella storia della nostra esistenza.

Tuttavia, se una relazione non ci soddisfa più è fondamentale capire i nostri bisogni ed essere onesti con se stessi, al fine di non scendere ad eccessivi compromessi e rinunciare a qualità che si ritengono indispensabili, ma che non sono presenti in lui/lei (come la fedeltà, la vicinanza, la capacità di supportare etc).

Ciò che di solito avviene quando scopriamo l’assenza di una caratteristica da noi considerata molto importante è pensare che il partner possa cambiare. La verità è, invece, che è molto difficile cambiare un’altra persona e che ciò che ci appare come una piccola mancanza col tempo potrebbe diventare un grosso problema.

A volte ciò che ci impedisce di terminare una relazione è la paura, il timore di restare soli oppure la preoccupazione di ferire il partner o ancora la paura di affrontare un cambiamento. In ogni caso, restare in una relazione non soddisfacente, porta a stati di insoddisfazione e malessere per entrambe le parti.

Nel momento in cui hai deciso con certezza che la rottura è la soluzione migliore, è fondamentale considerare alcune situazioni per ridurre al minimo la sofferenza: innanzitutto, è importante fare chiarezza sulle ragioni che ti spingono a voler interrompere la tua relazione. A volte, le ragioni più evidenti non sono le vere ragioni. Cercate nel profondo per scovare la verità. Per aiutarvi può essere necessario isolarsi per un po’ di tempo. Impegnatevi ad essere onesti con voi stessi e nei confronti dell’altra persona.

Trovate il momento giusto di parlare con il partner e concentratevi sul comunicare le ragioni della rottura con chiarezza e con rispetto. Per essere ancora più convincenti potete utilizzare questi suggerimenti: mentre parlate, concentratevi su come i fatti e le situazioni passate vi hanno fanno sentire, al fine di evitare che il partner tenti di portare la discussione sulla difensiva. Parlate anche di ciò che avete imparato dalla relazione e delle cose delle quali provate gratitudine.

Non siate sorpresi se il vostro partner inizia a comportarsi in maniera infantile e dice cose insensate. E’ semplicemente scosso e cerca la vostra attenzione.

Esprimete a pieno le emozioni – se sentite la necessità di piangere fatelo senza freni. Ciò permetterà al vostro caos emozionale di essere riversato all’esterno.

Se è il vostro partner a lasciarvi ricordate che il tempo è una cura infallibile.

Parlate con gli amici – esternando pensieri e opinioni vi aiuterà a cambiare punto di vista ed a metabolizzare l’accaduto.  Circondatevi di positività e di persone felici. Passate tempo prendendovi cura di voi. Apprezzare e amare voi stessi accrescerà la vostra autostima e l’indipendenza necessaria a superare il brutto momento.

Non cercate di trattene eventuali crisi di pianto. Il miglior modo di superare il dolore è affrontarlo in pieno. Concentratevi su quello che la storia appena terminata vi ha dato, al fine di una vostra crescita interiore ma anche su come questa nuova situazione possa volgere a vostro favore. Forse ora avrete il tempo libero necessario per raggiungere obiettivi per voi importanti e di guadagnare l’indipendenza e la libertà che volevate.

Cercate di osservare in silenzio i vostri pensieri e le vostre emozioni. Ogni volta che vi passa per la testa una nuova sensazione o considerazione scrivetela. Ciò vi permetterà di mettere in ordine le vostre idee e di conquistare, col tempo, chiarezza e pace interiore.

Prendi le distanze. Questo è uno degli aspetti più difficili – ma importanti – di una separazione. Cerca di ridimensionare i contatti con il tuo ex e con i suoi amici per limitare il senso di colpa o evitare di dare false speranze.

Se avete dei figli, un distacco completo è impensabile. Mantieni un rapporto quanto più civile possibile e metti il benessere dei tuoi figli al primo posto.

Se vivete insieme, lascia la casa al più presto. Se non hai la possibilità di trasferirti definitivamente da qualche altra parte, trova un posto dove tenere le tue cose e un altro dove poter risiedere. Continuare ad avere delle “cose” in comune può rendere il processo ancora più difficile.

Dopo qualche tempo, potresti riuscire a instaurare un rapporto di amicizia con il tuo ex. In questo caso, istituisci delle regole per gestire al meglio sia il vostro rapporto che una qualsiasi relazione futura.


Gli articoli di “Dinamiche di coppia …e dintorni”

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments