a cura della Redazione Pupia Tv Campania


Un presepe fatto quasi interamente con l’impasto della pizza napoletana.

L’installazione di questo speciale presepe coincide con l’anniversario del riconoscimento dell’arte del pizzaiolo napoletano come Patrimonio culturale dell’Umanità. Un occasione che permette di unire e valorizzare due grandi tradizioni di Napoli: l’arte presepiale e l’arte del pizzaiuolo.

L’opera artigianale, realizzato a mano, ha un diametro di tre metri e due di altezza. Oltre alla pasta della pizza ci sono anche i tradizionali materiali del presepe partenopeo: il legno e il sughero.

Il presepe di pizza riconosciuto dall’Unesco, nasce da una fruttuosa cooperazione tra gli Artigiani presepiali e l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani.

Con questo riconoscimento non si è voluto proteggere la pizza come prodotto ma  il know-how culinario legato alla sua produzione. I pizzaiuoli napoletani con i loro gesti e il loro talento nel maneggiare gli impasti riescono a creare veri e propri capolavori dell’alimentazione che tutti ci invidiano.

Intorno alla pizza ruotano prodotti unici come il pomodoro San Marzano, il pomodorino del Piennolo del Vesuvio, la Mozzarella di Bufala Campana DOP.


Le pagine di “Natale In…2021”

Lascia un commento