a cura della Redazione “Italiacanora”


Lunedì 28, Martedì 29, Mercoledì 30 Gennaio 1952
Direzione artistica: Maestro Giulio Razzi – Presenta: Nunzio Filogamo – Orchestra diretta da: Cinico Angelini
Organizzazione: RAI e Casinò di Sanremo
Trasmissione: La Radio sul secondo programma diffonde la parte delle tre serate dedicate alla gara, i collegamenti, avvenivano dalle ore 22 alle 22.45 per l’effettuazione delle canzoni e alle 23.45, per 30 minuti, per conoscere il risultato delle votazioni. Totale brani: 20 (La commissione esaminatrice su 310 canzoni ne sceglie sempre 20).
La formula: 10 canzoni vengono presentate nel corso della prima serata, il pubblico presente in sala ne sceglie 5 per la finale – altre 5 saranno scelte tra le 10 della seconda serata. La terza serata con le 10 canzoni finaliste avrà tre canzoni vincitrici.

Il secondo festival della canzone italiana si tenne a Sanremo dal 28 al 30 gennaio 1952; trasmesso dal secondo programma radiofonico in diretta alle ore 22 alle 22:45, con ripresa alle 23:45 fino alle 00:15.
Il bando del concorso (che scadeva il 31 ottobre del 1951) vide la partecipazione di più di 300 canzoni inviate dalle varie case editrici, selezionate dalla commissione selezionatrice (di cui facevano parte il maestro Giulio Razzi, direttore della Radio, Riccardo Morbelli, Angelo Nizza e Pier Bussetti, direttore del Casinò di Sanremo) e ridotte a venti.
I primi cinque giornalisti della prima sera raggiunsero la ragguardevole cifra di quindici nella seconda. Vennero introdotte anche le giurie esterne, raggruppate nelle sedi Rai sparse per l’Italia. La canzone vincente, Vola colomba interpretata da Nilla Pizzi, è un brano dedicato al ritorno di Trieste all’Italia, ma la canzone di maggior successo sarà la seconda classificata, Papaveri e papere, scritta da Mario Panzeri che, raccontando dei papaveri alti alti alti delinea una metafora dei potenti di fronte a cui i poveri, nati paperini, non possono fare nulla. Questa canzone, anch’essa eseguita dalla Pizzi (con Mario Bosi ad imitare la voce di Paperino), sarà poi incisa anche da Bing Crosby, Eddie Costantine, Yves Montand e Beniamino Gigli. Ore 22: “Miei cari amici vicini e lontani, buonasera. Buonasera ovunque voi siate! Dal salone delle feste del Casinò di Sanremo, trasmettiamo la prima serata del Festival della Canzone Italiana”. Con queste parole, divenute celeberrime, il conduttore Nunzio Filogamo apre la seconda edizione del Festival, quella del 1952. Sanremo 1952 si consegna agli annali per l’impostazione estremamente melodrammatica dei brani presentati, che marchierà indelebilmente le edizioni successive. Ma è anche l’anno della nascita della cosiddetta “Regina della Canzone”, Nilla Pizzi, che dopo aver ottenuto primo e secondo posto nell’edizione del 1951, lega indissolubilmente il suo nome al Festival vincendo anche questa edizione con Vola colomba, e ottenendo addirittura il secondo (con Papaveri e papere, che diverrà il più grande successo dell’anno) e il terzo posto (con Una donna prega), e consegnandosi alla storia del dopoguerra come un’autentica icona vivente.

Ecco la lista, ordinata alfabeticamente, dei brani partecipanti (tra parentesi gli autori, divisi nell’ordine “paroliere/i – compositore/i” ) e i relativi interpreti:# Al ritmo della carrozzella (Enzo Luigi Poletto-Piero Pavesio) Duo Fasano
# Buonanotte ai bimbi del mondo (Minoretti-Zara) Duo Fasano e Nilla Pizzi
# Cantate e sorridete (Giancarlo Testoni-Fabio Fabor-Carlo Donida) Oscar Carboni
# Due gattini (Giacobetti-Trinacria) Duo Fasano
# Il valzer di Nonna Speranza (Giancarlo Testoni-Saverio Seracini) Duo Fasano e Nilla Pizzi
# La collanina (Giancarlo Testoni-Dino Olivieri) Achille Togliani
# L’attesa (Biri-Nino Ravasini) Gino Latilla
# Libro di novelle (Citi-Casini) Achille Togliani
# Madonna delle rose (Fiorelli – Mario Ruccione) Oscar Carboni
# Malinconica tarantella (Giancarlo Testoni-Enzo Ceragioli) Gino Latilla
# Nel regno dei sogni (Rapetti-C.A.Rossi) Nilla Pizzi e Achille Togliani
# Ninna nanna ai sogni perduti (Bussi/Giancarlo Testoni-Mario Panzeri) Nilla Pizzi
# Papaveri e papere (Nino Rastelli/Mario Panzeri – Vittorio Mascheroni) Nilla Pizzi
# Perché le donne belle (Sopranzi-Fassino) Oscar Carboni
# Pura fantasia (Rastelli-Fragna) Gino Latilla
# Vecchie mura (Filibello-Bassi) Achille Togliani
# Una donna prega (Pinchi – Virgilio Panzuti) Nilla Pizzi
# Un disco dall’Italia (Nisa-D’Anzi) Gino Latilla
# Vecchio tram (Callegari) Duo Fasano
# Vola colomba (Bixio/Cherubini – Carlo Concina) Nilla Pizzi

Classifica finale e relativi interpreti:

  • 01) Vola colomba – Nilla Pizzi
  • 02) Papaveri e papere – Nilla Pizzi
  • 03) Una donna prega – Nilla Pizzi
  • 04) Madonna delle rose – Oscar Carboni
  • 05) Un disco dall’Italia – Gino Latilla
  • 06) L’attesa – Gino Latilla
  • 07) Perché le donne belle – Oscar Carboni
  • 08) Vecchie mura – Achille Togliani
  • 09) Libro di novelle – Achille Togliani
  • 10) Nel regno dei sogni – Nilla Pizzi e Achille Togliani

Fonte Italiacanora.net


Gli articoli di “Sanremo è Sanremo”
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments