di Tiberio La Rocca


Giorni fa un cittadino è stato multato per aver comprato solo vino al supermercato: «non è un bene necessario», questa la motivazione. Io la penso così:

DURA LEX, SED LEX


È noto a tutti quanti, 
ma veramente a tutti
che uscir di casa adesso  
può dar cattivi frutti
e io che della legge 
sono un vero osservante,
di quel ch’è comandato 
son proprio ottemperante.

È certamente giusto 
e mi pare assodato,
punir chi non osserva bene 
il comando dato
perché può derivarne 
in questa situazione,
un temibile pericolo: 
aumenta l’infezione!

Però e mi sia concesso 
l’esser troppo zelanti,
a volte può portare a gesti 
un po’ eclatanti
e questo ve lo voglio 
davvero raccontare,
perché di mezzo c’è 
qualcosa di speciale.

Giorni fa i carabinieri 
han multato un cittadino,
perché era uscito solo 
per comprare un po’ di vino
ritenendo che non fosse 
proprio una necessità
ma così e lo devo dire, 
chissà come finirà!

Rispettar la legge è giusto, 
però nel caso del vino,
pure se il principio è sacro, 
non si multa il cittadino
l’elemento è necessario, 
ed è chiara la ragione,
senza vino non si vive…
altro che contravvenzione!