a cura della Redazione di “Dr Android”


Sai come attivare o disattivare la localizzazione sul tuo smartphone Android ? Forse no.
Forse non hai le idee chiarissime su questo punto. Magari ti stai pure domandando per quale motivo il tuo smartphone Android debba conoscere così precisamente la tua posizione. Sei nel posto giusto. Nel resto dell’articolo ti indicheremo come disattivare (oppure attivare) la localizzazione sul tuo dispositivo mobile Android. Non solo questo: ti spiegheremo anche a cosa serve la localizzazione e per quale ragione essa sia importante.

A cosa serve attivare la localizzazione?

Iniziamo ad affrontare questo tema da quella che è probabilmente la prima domanda che ti poni. Vale a dire: per quale ragione il tuo dispositivo Android deve per forza di cose conoscere la tua posizione?
La risposta è semplice. Se per esempio ti trovi a Rovigo oppure a Brescia e cerchi un bar, un ristorante, oppure un albergo, prendi il tuo dispositivo Huawei o Samsung e cerchi quello che ti interessa. In breve tempo saprai dove si trova quello che ti serve, attorno a te o a poche decine di metri da te. Probabilmente (ma questo è un “di più”), sarai in grado di conoscere l’opinione degli altri clienti che sono stati in quell’esercizio commerciale. Ma tutto questo accade perché il tuo dispositivo conosce la tua posizione.

Ancora: se smarrisci il tuo dispositivo Android, puoi riuscirlo a trovare solo perché la funzione della localizzazione è stata attivata in precedenza. Vale anche per altri smartphone Android. Questo per chiarire che non si tratta di una funzione arbitraria messa nel tuo dispositivo dal produttore del sistema operativo (vale a dire Google). È estremamente utile in un sacco di circostanze. Tra poco vedremo come disattivare (oppure attivare) la localizzazione; ma prima ancora un punto da chiarire.

Non solo Google

Abbiamo parlato del sistema operativo Android (prodotto da Google), e di come esso abbia bisogno di funzionare conoscendo la nostra posizione, in modo da fornirci le informazioni che ci servono. Prima però di passare a vedere come si disattiva questa funzione, occorre ricordare che Google può sempre sapere la tua posizione (anche se la localizzazione è stata disattivata) in base all’indirizzo IP; alla cronologia delle posizioni o ancora in base alle località recenti. E non finisce certo qui, perché l’uso di Internet prevede che tu condivida l’indirizzo del tuo fornitore di rete (per esempio: Vodafone o Tim).
Ma adesso andiamo a vedere la ragione di questo articolo: come disattivare o attivare la localizzazione sul tuo dispositivo Android.

Come disattivare o attivare la localizzazione

  • Prendi il tuo dispositivo Android
  • tocca Impostazioni
  • tocca Sicurezza e Posizione > Posizione
  • in alto a destra, tocca l’opzione per attivare o disattivare la localizzazione
  • finito!

Non dimenticare che quando questa funzione è attivata, tu puoi utilizzare la modalità “Alta precisione” per ottenere risultati di ricerca più precisi.

Come verificare o aggiornare la tua posizione

Ma andiamo avanti e adesso vediamo assieme come verificare o aggiornare la tua posizione.
Di certo usi Chrome per navigare sulla Rete. Ebbene, puoi vedere la tua posizione e aggiornarla direttamente dalla pagina dei risultati di ricerca. In quale maniera? Continua a leggere per scoprirlo.

  • Sul tuo smartphone Android effettua una ricerca con Google
  • scorri fino alla fine della pagina dei risultati di ricerca; qui troverai la tua posizione
  • per aggiornare la posizione, tocca la voce “Utilizza posizione esatta”
  • se ti viene chiesto di condividere la posizione del dispositivo con Google, devi toccare il comando “Consenti”

Come vedi, la localizzazione su un dispositivo Android è un elemento piuttosto importante. Disattivare questa funzione non è complicato, ma è preferibile lasciarla sempre attiva perché i benefici che è in grado di dare solo parecchi.

Attiva o disattiva la localizzazione: tutela la tua privacy

La privacy è un tema essenziale per vivere al meglio i nostri dispositivi elettronici: bisogna procedere con la massima cautela per prevenire situazioni spiacevoli.

Fonte : “tecnologia trendevice” –