Bramantino

Bartolomeo Suardi, detto ilBramantino nacque a Milano nel 1456. Nei suoi dipinti è evidente l’influsso di artisti come Foppa e Squarcione; la sua attività si può dividere in due parti: prima del suo viaggio in Italia centrale e a Roma intorno al 1495-1503, e il periodo che segue tale viaggio.

Antonio del Pollaiolo

Antonio di Jacopo Benci, detto il Pollaiolo, nacque a Firenze nel 1429.
I suoi primi lavori sono opere in oreficeria nelle quali è già evidente la tendenza dell’artista all’uso plastico dinamico della linea che si ritrova anche nelle sue opere di pittura, per esempio nel dipinto con la comunione di Santa Maria Egiziaca della Pieve di Staggia.

Leon Battista Alberti

Leon Battista Alberti nacque a Genova nel 1404. Studiò a Padova e a Bologna, dove nel 1428 ottenne la laurea in diritto canonico. Visse in seguito sempre tra Firenze e Roma. Oltre ad essere architetto fu letterato, filosofo e poeta, si occupò teoricamente delle varie arti scrivendo numerosi trattati tra i quali il Della Pittura scritto nel 1436 circa, il De Re Aedificatoria scritto tra il 1450 e il 1472 e il De Statua Scritto intorno al 1464.