a cura della Redazione di “Buonissimo”


Gli arancini di riso alla siciliana, con zafferano ripieni di carne, sono uno dei piatti più amati al mondo. Noi vi proponiamo la versione tradizionale ennese.

Come preparare gli arancini di riso alla siciliana

Un amico di Buonissimo ci svela  la ricetta originale degli arancini di riso della sua mamma.

Ingredienti :

Per il ripieno

  • Vino rosso 2 bicchieri
  • Carne di manzo a pezzetti 300 g
  • Cipolla 1
  • Uova 3
  • Alloro 2 foglie
  • Polpa di pomodoro 350 g
  • Provolone dolce 200 g
  • Brodo 3 cucchiai

Per la besciamella

  • Farina 75 g
  • Burro 75 g
  • Latte 750 ml

Per il riso

  • Riso 1000 g
  • Parmigiano
  • Zafferano
  • Sale

Preparazione :

  1. Due giorni prima cucinare la carne. Soffriggere la cipolla con 2 cucchiai d’olio, aggiungere la carne e sfumarla con il vino e cuocere per 5 minuti, unirvi la polpa, l’alloro, coprire e cuocere per 2 ore.
  2. A fine cottura, tagliarla a pezzettini sfilacciare la carne, mettendola in una ciotola con 2 cucchiai del suo stesso sugo.
  3. Un giorno prima, bollire il riso con lo zafferano e far asciugare l’acqua.
  4. Per la besciamella:  sciogliere il burro, aggiungere la farina e con un cucchiaio di legno mescolare. Versare il latte poco per volta e cuocere per 15 minuti a fuoco basso girando sempre.
  5. A questo punto unire la besciamella alla carne, aggiungendo le uova sode a pezzetti non troppo piccoli, il formaggio a pezzetti, il parmigiano e mescolare.
  6. Con le mani bagnate, riporre una piccola quantità di riso sul palmo della mano e appiattirla. Aggiungere un cucchiaio circa di condimento e richiudere il tutto creando una “sfera” compattandola con entrambe le mani.
  7. Infarinare gli arancini, immergerli nelle uova sbattute con sale ed infine impanare gli arancini nel pangrattato.
  8. Friggere gli arancini in un tegame con più di un litro d’olio di arachidi e coperchio per 5/6 minuti. Scolarli e metterli in uno scolapasta foderato di carta di pane.
  9. Scolarli e metterli in un piatto foderato di carta di assorbente.

Gli articoli di “Il Ricettario”