a cura della Redazione “Spettacolo e News”


STORIA DELL’ AZIENDA DORIA

Doria azienda di Orsago di Gastone Zanin e del fratello Giorgio, creatori dei mitici Bucaneve, Atene, Doricrem, Doriano e tanti altri nel mercato dei biscotti, pasticceria e crackers in Italia e all’estero. Gastone Zanin, il “papà” dei biscotti Doria, scompare a 88 anni nel Gennaio 2014. Una storia che inizia a fine 800,con la produzione di pane, da parte del capostipite Alessandro Zanin; e, a guerra finita nel 1920,, oltre il pane si aggiungono i dolci, poi, dal 1935 Gastone e Giorgio, ancora bambini, affiancano il padre Ugo Zanin prima nelle consegne e poi nella produzione.

L’attività non si interrompe neanche durante il secondo conflitto e nel 1950 nasce il biscotto Bucaneve. Nel 1958 nasce il nome Doria, frutto della conoscenza con lo svizzero René Doria, produttore di biscotti in Alta Savoia; il cognome piace perché richiama il celebre casato genovese.
I Zanin erano originari di Sarmede, dove avevano un panificio. Si sono trasferiti a Orsago negli anni venti del secolo scorso, quando la Doria ha cominciato a svilupparsi.
Nell’agosto del 2006, l’azienda è entrata a far parte del gruppo Bauli di Verona, conservando però la propria denominazione. L’attività produttiva della Doria si estende su una superficie di 270mila metri quadrati nello stabilimento lungo la Pontebbana ed occupa attualmente circa 250 dipendenti. Ma era arrivata ad averne oltre 400 .